Immagine Testata Pagine

Immagine Testata Pagine

Ricette con le castagne secche


castagne secche 250g - Agrimola


Castagne secche al vino rosso

Ingredienti per 3 persone:

300 g di castagne secche, vino rosso q.b., 1 stecca di cannella, chiodi di garofano q.b., 2 cucchiai di zucchero

 

Versare in un tegame dal fondo spesso le castagne. Unire della cannella a stecche, qualche chiodo di garofano e lo zucchero (aumentando a piacere la dose). Coprire con il vino, regolare la fiamma al minimo e cuocere per circa due ore, avendo cura di mescolare di tanto in tanto e di controllare che il composto non si attacchi sul fondo. Le castagne sono pronte quando saranno diventate tenere. A piacere si possono omettere o aggiungere altri aromi e spezie. Una variante gustosa si ottiene anche con vino Albana dolce.

 
 

Castagne al latte

Ingredienti per 3 persone:

300 g di castagne secche, ½ l di latte, ½ l di acqua, 1 pizzico di cannella in polvere, sale.

 

Mettere a bagno in acqua tiepida le castagne secche per almeno un paio d’ore in modo che possano togliere con facilità tutte le pellicine che le ricoprono. Quindi mettere a bollire in una casseruola l’acqua e il latte con un pizzico di cannella e uno di sale. A bollore, buttare le castagne, moderare con il fuoco e portare a cottura. Servire con il loro brodo.

 
 

Arrosto di maiale con castagne

Ingredienti:

800 gr di lonza di maiale, 150 gr di castagne secche, fette sottili di lardo q.b., 3 rametti di finocchio selvatico, 5 spicchi d’aglio interi, 2 foglie d’alloro, 3 bicchieri di latte, pepe nero q.b., 1 bicchierino di Brandy

 

Prendere un pezzo di lonza di maiale da 800 gr, avvolgere con fettine sottili di lardo e legare con spago da cucina; mettere in casseruola di terracotta con 3 rametti di finocchio selvatico, 5 spicchi d’aglio interi, 2 foglie d’alloro, 3 bicchieri di latte, una spruzzata di pepe nero ed un bicchierino di buon brandy. Lasciare marinare bene per qualche ora e mettere in una teglia da forno insieme a 150 g di castagne secche (messe in acqua tiepida e fatte rinvenire per una notte). Cuocere a 180°C per 90’ aggiungendo lentamente e regolarmente il liquido della marinatura, se l’arrosto tendesse a seccarsi occorre coprirlo preventivamente con stagnola (al limite aggiungere un poco di acqua e latte).

 
 

Capaltaz (tortelli di castagne)

Ingredienti per 4 persone:

3 uova, 300 g di farina, 100 g di castagne secche, un pizzico di sale 300 g di zucchero, 4 cucchiai di saba, 2 cucchiai di mandorla amara, scorza di limone grattugiata.

 

Preparare la sfoglia nel modo tradizionale. A parte far bollire in poca acqua le castagne secche con un pizzico di sale, precedentemente lasciate in ammollo ¾ d’ora e lavate. Quando queste si sono lessate, scioglierle, passarle al passaverdure, aggiungere lo zucchero, la mandorla amara e la saba. Fare un impasto non molto duro e omogeneo.

Tagliare dei quadretti di sfoglia 10x10cm, disporre al centro di ogni quadretto un cucchiaio non esagerato di ripieno, unire le punte e fare aderire i lembi della pasta dando la forma del tradizionale tortellino. Lessarli in abbondante acqua salata e condirli con sugo di saba o olio di oliva e pepe.



Gnocchi di patate e castagne

Ingredienti per 4 persone:

300 g di castagne secche, alcune foglie di alloro, sale grosso, 1kg di patate, sale fino, 1 spolverata di noce moscata, burro quanto basta, salvia.

 

Mettere a bagno le castagne secche per circa 1 ora in acqua fredda. Subito dopo, scolare e lessare per 1 ora in acqua salata con qualche foglia di alloro.

Nel frattempo, lavare e lessare le patate con la buccia, pelare e passare allo schiacciapatate insieme alle castagne.

Disponete le due puree ottenute in una ciotola capiente e aggiungete un pizzico di sale e una spolveratina di noce moscata.

Impastare bene il tutto fino ad ottenere un impasto consistente ed elastico, con un coltellino da cucina dividere l'impasto in pezzetti e formare tanti piccoli gnocchetti.

Cuocerli in acqua bollente per pochi minuti fino a quando non saliranno a galla, scolarli e metterli in una padella antiaderente, nella quale si sarà fatto fondere il burro con qualche foglia di salvia.

Mescolare per pochi attimi e servire gli gnocchi caldi.

Se l'impasto dovesse risultare troppo duro, aggiungere qualche cucchiaio di latte e continuare a mescolare.

gnocchi di patate e castagne - Agrimola